17/10/2021 – 24^ Corsa d’Autunno

Tag

, ,

Ieri, 17 ottobre si è corsa la 24^ Corsa d’Autunno ad Orgnano organizzata dalla Run Spinea Run. Vi facciamo raccontare come è andata direttamente da Giancarlo Prete che ci ha preso gusto a scrivere delle sue corse!

Eravamo rimasti in tre, tre briganti e tre somari solo treee… no, non è la stessa cronaca della scorsa settimana a Treviso. Oggi, domenica 17 ottobre, noi tre, i tre moschettieri, ci siamo ritrovati veramente in tre, a differenza di otto giorni fa dove il prode “Panzos” Davide aveva dato forfait.
E ci siamo dati appuntamento in quel di Orgnano, antica “pagus” romana, in prossimità della cappella di San Leonardo, ultima memoria di un antico castello andato perduto. E lì, sotto un ulivo, come Gesù nel vangelico orto degli ulivi, il nostro messia ” el Vice” distribuiva in mezzo ai suoi discepoli gialloazzurri i pettorali della manifestazione, corredati da un flaconcino che non conteneva acqua benedetta ma gel igenizzante, che, visti i tempi, è altrettanto miracoloso per tenere lontano questo dannato virus che diabolicamente ha cercato di allontanarci gli uni dagli altri ma che, piano piano, stiamo sconfiggendo.
Come piano piano è stata la partenza per la 12 km che io, Chiara e Davide, abbiamo affrontato in questa mattinata nella ” 24^ Corsa Podistica d’Autunno”, classica garetta domenicale che precede la ben più impegnativa Venicemarathon che si svolgerà fra una settimana e che, anche quest’anno, ha riunito molti podisti dal veneziano e dintorni.
Con molto piacere ho rivisto amici runners che durante questi ultimi mesi non avevo avuto modo di incontrare.
La “nostra signora” della movida jesolana Barbara, il maresciallo Augusto, l’eno-runner Dimitri, i cip e ciop della RTM Fabio e Giuseppe, il centochilometrista Aldo, lo svaccinato Giovanni Schiavo, solo per fare alcuni nomi  di persone incrociate stamane, e che la mia latente teresina oggi aggravata dalla post asportazione di un dente del giudizio mi ha permesso di memorizzare. Gli altri non me ne vogliano, portate pazienza, ma quando l’età avanza ….
Tornando alla gara direi che  il percorso, sempre gradevole, portandoci a creare una sorta di circuito a otto sulla mappa dei nostri Garmin,  abbinato a una buona temperatura per la metà di ottobre, ci ha permesso di trascorrere una bella mattina di sport.
Come al solito un bravi agli organizzatori a cui va il mio personale plauso per aver messo in pista, con tutte le mille problematiche che riservano in questo anno le manifestazioni podistiche, una gara eccellente.
E, per finire, un grazie al mio amico veneziano Giordano e al suo compagno di merende di cui non ricordo mai il nome per aver condiviso con me e Chiara buona parte della corsa, compresi gli ultimi km finali che mi hanno visto ahimé soccombere al loro allungo.

Giancarlo Prete

Non dimentichiamolo! Running Team Mestre ha vinto la speciale classifica come squadra più numerosa alla partenza. Ben 60 di voi hanno deciso di prendere il via ieri alla gara. Vi ringraziamo tutti!

Come di consueto ecco molte delle foto che abbiamo scattato ieri.

“La Mezza di Treviso” di Giancarlo Prete

Tag

, ,

Eravamo rimasti in tre, tre briganti e tre somari, solo tre… cantavano molti anni fa Domenico Modugno, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, nella commedia musicale “Rinaldo in Campo” di Garinei e Giovannini dell’inizio degli anni 60.
Chi nacque come me in quel tempo se la ricorderà sicuramente.
E noi, tre moschetti, Davide Basso, Chiara Perissinotto e Giancarlo Prete siamo stati sempre in tre nelle nostre avventure podistiche domenicali.

Ma stavolta abbiamo dovuto parafrasare la canzone  da… eravamo in tre, ma oggi siamo in due… perchè il buon Davide, da noi denominato “el Keniano de Campalto” è rimasto ai box per cause in corso di accertamento (per me è fuori peso per la categoria, come nel pugilato…) e io e Chiara ci siamo immolati come portacolori del nostro terzetto della domenica.
In verità nessuno di noi si ricordava di essere iscritto alla mezza di Treviso di quest’anno fino allo scorso lunedì quando con solerzia la b4run.com ci ha fatto pervenire una mail con la tanto celebrata “lettera di conferma” per il ritiro del pettorale.
Io e Chiara ci siamo guardati negli occhi, tra lo stupito e l’incredulo, e, considerato il nostro stato di allenamento (corsette di mantenimento senza tante pretese fino ad un massimo di 10 km) ci siamo detti: andiamo solo a ritirare il pacco gara e… buonanotte.

Ma, come si suol dire,  siamo o non siamo “runner”?… la voglia di corsa durante la settimana ci ha fatto mutare idea e, con un mini ciclo di allenamento (un 12 e un 17 km), ci siamo presentati al via con la promessa di farla alla nostra velocità maratona, col solo obbiettivo di “arrivare”.
Ed così che ne è uscita la nostra Treviso Half Marathon, in una stupenda giornata di ottobre, con la prima mattinata un po’ frizzantina ma uno svolgimento con temperatura ideale per una gara, fatta tutta sorridendo sotto le due ore (1 e 58 e rotti per la cronaca), incontrando tanti amici che la pandemia di Covid 19 ci aveva fatto perdere di vista, fra cui Ivana Vianello che dall’alto della sua esperienza ci ha fatto da lepre per la prima parte della corsa, consapevoli inoltre che senza lasciarci portare dalla foga agonistica che sempre si fa sentire nei primi km, siamo stati in grado di portare a termine una mezza senza nessun allenamento specifico.
Un plauso va sempre, in queste occasioni, all’organizzazione della manifestazione, che in questo periodo di ripresa è riuscita a far andare le cose per il meglio, compreso il bel percorso che dalle mura di Treviso ci ha portato ad attraversare i comuni di Carbonera e Silea, per rientrare attraverso la sempre suggestiva Restera del Sile in centro storico fra gli applausi della gente che assaporava la giornata ecologica che si svolgeva nel frattempo all’interno delle mura del capoluogo della Marca.

Un ultima nota di cronaca. Dopo l’arrivo, quando ci stavamo portando al ritiro della sacca, dai microfoni dello speaker di gara, abbiamo avuto modo di ascoltare l’intervista a caldo al nostro grande runner Giò Baldini, che, dopo essersi complimentato per la bella gara, ha ringraziato anche i compagni della RTM.

Giancarlo Prete

10/10/2021 – La Mezza di Treviso

Tag

,

Domenica 10 ottobre si è disputata La Mezza Maratona di Treviso. All’arrivo tredici atleti del Running Team Mestre. Questi i loro tempi.

Segnaliamo il buon crono finale di Filippo Dabalà che chiude venticinquesimo assoluto e quarto di categoria e il primo posto nella sua categoria di Cristina Franceschi. Queste le foto che ci avete inviato dalla zona di arrivo della 21 Km.


“La prima volta alla mezza di treviso. Percorso molto bello e giornata fantastica. Arrivata prima di categoria e unica persona fit walking tra una moltitudine di runners” – Cristina Franceschi. 

10/10/2021 – Maratona del Presidente

Tag

,

Domenica 10 ottobre si è disputata l’undicesima edizione della Maratona del Presidente al Parco Urbano di Forlì.

La gara si svolge lungo un percorso tortuoso di 1917,95 metri fatto di sanpietrini, salitelle e discese intorno al lago con freddo, vento e un timido sole. Per concludere la Maratona occorre percorrere 22 giri…

Al via di questa gara il nostro Domenico Masiero che chiude la distanza in 4 ore e 21 minuti.

03/10/2021 – Maratonella di Campalto

Tag

, , , ,

Ieri, domenica 3 ottobre, si è disputata l’undicesima edizione della Maratonella di Campalto, tradizionale appuntamento di inizio Ottobre che costituisce per i runner della nostra zona un ottimo test in vista della Venice Marathon di fine mese. Quest’anno l’Organizzazione propone una 21 Km e una 30 Km competitive.

Al via della 21 Km competitiva 5 nostri atleti. Segnaliamo gli ottimi risultati di Luca Pistolato e Gennaro Benevento, secondi entrambi nelle loro rispettive categorie e di Christian Mariotto giunto terzo nella categoria SM.

Più nutrita la compagine RTM alla partenza della 30 Km competitiva. Undici gli atleti che hanno concluso la gara con questi tempi.

Segnaliamo l’undicesimo posto assoluto di Filippo Dabalà che chiude quinto nella sua categoria e il quarto posto di categoria di Liliana Virlan.

Infine ricordiamo che il nostro team è arrivato quarto nella speciale classifica delle squadre più presenti. Per questo importante risultato ringraziamo tutti gli atleti che hanno partecipato alla gara.

Ma come di consueto lasciamo spazio anche ai vostri racconti di gara. Quest’oggi la parola va a Tiziana Moretti.

Ed eccoci, anche la mia prima 30 km è arrivata, solo che dopo aver visto top runners ed infine Masiero e Dabalà, mi sono chiesta: ma io che ci sto a fare qua?

Mi diverto un sacco con le foto di rito, la convivialità e le risate con i compagni di corse, e poi questa mia prima maratona la voglio preparare e la Maratonella è decisamente un buon test.

Pronti, partenza e via. All’ottavo km, ero già tra gli ultimi, al ventesimo avrei prosciugato il ristoro, all’arrivo è stato un sollievo vedere i rubinetti della Veritas. Per la cronaca, sono arrivata mentre il vice mi salutava e dietro di me avevo solo cinque persone; poco prima, al ristoro a Passo Campalto, il commento dei volontari è stato: “dopo de questi, manca soeo i reduci daea guera de Russia” in verace slang veneziano.

Però, lo devo proprio dire, una bella esperienza. Mi mancavano le corse e non solo, anche un po’ l’ansia del giorno prima, modello “Notte prima degli esami” e la preparazione/vestizione la mattina della corsa, con mille dubbi anche sull’aver sbagliato calzini, troppo grossi o troppo sottili.

Sono stanca morta ma mi sono divertita, e poi sempre e comunque grande RTM.

                                                                                                                                                            Tiziana Moretti

26/09/2021 – Padova Marathon

Tag

,

di Susy Grego

Ed eccoci ancora qui! Ad una sola settimana esatta dalla maratona di Roma quattro fitwalker e quattro runner sono andati a conquistare Padova con una bella mezza maratona… Per alcuni di noi c’è stata un po’ di indecisione sulla partecipazione, chi per scarsa preparazione, chi per la stanchezza dalla maratona della settimana prima. Correre oppure no alla 21 Km del Santo, manifestazione che ha subito diversi mesi di rinvio a causa della pandemia?

Ma ecco che alle 8,35 di domenica 26 settembre siamo presenti ad Abano con una leggera nebbia a fare da sfondo e ad accogliere le 1200 persone che freme per ripartire. Fortunatamente le partenze contingentate ogni 5 minuti permettono di partire con ordine ed in maniera corretta!
E via a scatenarsi, chi di corsa e chi in Fitwalking per i viali di Abano, Montegrotto, la bellissima chiesa di Sant‘Antonio e poi verso il traguardo nella bellissima Prato della Valle, piena di musica e di atleti con la medaglia al collo e con i visi felici per essere riusciti ad indossare nuovamente un pettorale…

E ripartenza sia…

Ed ecco i tempi finali degli otto atleti RTM. Segnaliamo in particolare l’ottimo secondo posto di categoria di Liliana Virlan che copre la distanza di 21 Km in 1h42m11s.

Come di consueto concludiamo inserendo alcune delle foto che ci avete inviato dal campo di gara.

19/09/2021 – ACEA RUN ROME THE MARATHON

Tag

Innanzitutto il Running Team Mestre ringrazia Reginaldo Chinellato, Valentina Manente e Leonardo Conte, Susanna Grego e Cristina Franceschi che hanno speso alcuni minuti del loro tempo per scrivere questi tre brevi racconti della loro esperienza alla Maratona di Roma di domenica scorsa. Con piacere li condividiamo inserendo le foto scattate nell’intero weekend.

di Reginaldo Chinellato

Domenica 19 settembre una nutrita rappresentanza del Running Team Mestre ha preso parte alla maratona di Roma. Trenta  atleti del nostro grande gruppo si sono dati appuntamento sabato 18 all’expo per la rituale foto di gruppo, dopodiché a cena e a letto presto poiché l’indomani la sveglia era fissata per le 4.30 essendo prevista la  partenza alle 6.45 al suono di “all’alba vincerò”. 

Al momento della partenza, nonostante l’ora, c’erano 22 gradi e un tasso di umidità dell’80%, insomma non proprio le condizioni ideali per una maratona. Il percorso ha toccato tutti i principali luoghi di interesse artistico, religioso e culturale della città eterna ed è stato caratterizzato dal fondo di sampietrini e da alcuni saliscendi immancabili nella città dei sette colli.

Verso le otto si sono alzati il sole e la temperatura, ma fortunatamente il tasso di umidità è un po’ sceso regalando ai partecipanti un minimo di sollievo. L’organizzazione pur molto complessa dell’evento è stata impeccabile e tutti, sottolineo tutti, i partenti del nostro gruppo sono giunti con onore al traguardo.

I nostri complimenti vanno a tutti, nessuno escluso, compresi gli accompagnatori del gruppo che anche se non hanno corso hanno incitato fino allo sfinimento tutti noi, camminatori e runners. Per chiudere in bellezza la sera tutti insieme per la cena delle medaglie e per un “terzo tempo” memorabile. Di seguito troverete la classifica degli atleti all’arrivo.

di Valentina Manente e Leonardo Conte

Noi siamo dei Maratonetiiiiiii !!!

Ma vi rendete conto???? Ma avete capito che abbiamo percorso 42,195 km???

Quando ci pensiamo non ci crediamo ancora!!! Ci sentiamo dei Supereroi!!!

Chi l’avrebbe mai detto che dal divano saremmo passati ad avere una medaglia (e che medaglia) al collo!!

Domenica 19 Settembre 2021 abbiamo percorso la nostra prima maratona, nella città eterna: “Roma”.

In questi mesi i sentimenti e le sensazioni sono state un turbine contrastante, emozione, paura, voglia di mettersi in gioco, voglia di buttare tutto all’aria, adrenalina e sconforto, non ci siamo fatti mancare nulla, finché abbiamo deciso di provarci e che in ogni caso sarebbe stato un successo.

Se pensiamo a questa maratona è impossibile non pensare al gruppo di amici, con cui abbiamo condiviso gli allenamenti, i giorni passati a Roma e la grande gioia nel tagliare il traguardo, ma pensiamo anche a tutte le persone che abbiamo incontrato durante la gara, da ogni parte d’Italia, di tutte le età, con medaglieri personali da paura o anche loro alla loro prima esperienza.

Roma, ci ha accolto mostrandoci tutti i suoi lati, dalle zone più esterne ai grandi monumenti come San Pietro, Piazza di Spagna, Piazza Navona, l’Altare della Patria, il Colosseo, il Circo Massimo attraversando più volte il Tevere… il nostro cuore però si è fermato a San Pietro un’immagine a noi cara e che porteremo per sempre nel cuore.

La partenza è stata adrenalina pura, l’arrivo è stato gioia, mentre durante tutto il percorso è stato una scoperta di quanto bello è il mondo del running/fitwalking perché abbiamo ricevuto sorrisi, incitamenti, complimenti, ma allo stesso tempo anche noi abbiamo ricambiato con tanti grazie, forza, buongiorno, ciao… sono state 6 ore di sano sport.

Che dire, volere è potere ma se lo si fa con il gruppo giusto la fatica si condivide e la gioia si moltiplica.

Noi dobbiamo ringraziare tutti gli allenatori che ci hanno aiutato e ci hanno spronato, gli amici con cui abbiamo condiviso questa maratona, gli accompagnatori che sono stati al nostro fianco e gli amici che da casa hanno fatto il tifo per noi e vi garantiamo è stato fondamentale.

Ora prendiamo un bel respiro e assaporiamo questo periodo ancora di festeggiamenti per la nostra impresa, ma cominciamo a pensare ad una nuova avventura!

Evviva il Fitwalking che ci ha fatto coronare un sogno e sicuramente ce ne farà coronare altri.

di Susanna Grego e Cristina Franceschi

Ed eccoci qui a scrivere della nostra maratona fatta nella città eterna: Roma. Questa maratona si può riassumere in una parola: CONDIVISIONE! Abbiamo condiviso tutto io e Susy: dalla preparazione cominciata a giugno, alle levatacce per i lunghi, al sudore, all’ansia, ma abbiamo condiviso anche la gioia!!! Gioia per aver coinvolto tanti nostri atleti alla loro prima maratona!!! Gioia per il nostro gruppo di supporter che hanno fatto il tifo x noi sino a restare senza voce!! E infine noi, Cristina e Susy, che in questa maratona ci abbiamo creduto, insieme fino alla fine con la promessa che di maratone ce ne saranno altre, ma questa sarà speciale, indimenticabile!!! Indimenticabile per le persone che hanno condiviso con noi questo momento. Per la cronaca la giornata era bellissima e l’organizziamone perfetta.

19/09/2021 – Belluno Feltre Run

Tag

,

Domenica 19 settembre appuntamento nella centrale Piazza dei Martiri a Belluno per la Belluno Feltre Run. La partenza ufficiale nei pressi del Ponte della Vittoria e traguardo in via Campo Giorgio a Feltre. Trenta scorrevolissimi chilometri, interamente su strada, che si sviluppano tra il Piave e le Dolomiti, coinvolgendo i territori di cinque Comuni: Belluno, Limana, Borgo Valbelluna, Cesiomaggiore e Feltre.

Alla partenza per il Running Team Mestre Filippo Dabalà.

Filippo chiude la gara classificandosi undicesimo assoluto e primo di categoria.

18/09/2021 – Lupatotissima 2021

Tag

,

Alle ore 10 di domenica 19 Settembre si è conclusa la Lupatotissima 2021.

Al via della gara sulle 24 ore il nostro atleta Domenico Masiero. Domenico ha concluso la gara percorrendo una distanza complessiva di 145 Km classificandosi dodicesimo assoluto e primo nella categoria SM55.

A lui vanno i nostri complimenti!

18/07/2021 – PIANCAVALLO RUN, LA PANORAMICA DELLE MALGHE

Tag

, ,

Domenica 18 luglio si è disputata La Piancavallo – Cansiglio, la Panoramica delle Malghe.

10, 21, 30, 42 Km di trail running lungo la strada della dorsale che da Piancavallo raggiunge il Cansiglio e ritorna alla partenza con un panorama che si apre fino al golfo di Trieste e sulla sfondo il mare e la laguna veneziana.

Dopo 288 giorni di astinenza da maratone ufficiali, alla partenza si presenta Domenico Masiero. Il nostro atleta chiude la 42 Km (con 1080 m D+) in 5 ore e 7 minuti. Nel messaggio Whatsapp ricevuto, Domenico ci tiene a precisare che questa gara è stata il punto di partenza per la difesa del titolo di campione di 10 50Km in 10 giorni in programma dal 6 al 15 agosto ad Orta (http://orta10in10.com/).

ROCCIA!