08/04/2018 – 21.a Maratonina dei Dogi

Tag

, ,

Eccoci di nuovo in Riviera del Brenta per la classica Dogi’s Half Marathon. I muscoli sono caldi, il clima di più. Foto di rito e si parte insieme a quasi duemila persone per un percorso che passa prima per Stra, Fiesso D’Artico, Dolo ed a Mira fa il suo giro di boa per ritornare lungo la bassa.

Percorso pianeggiante, strada larga ed ideale per smaltire la folla che poco alla volta trova il suo passo. Attraversato il fiume Brenta la strada si restringe ma si guadagna una cosa che molti apprezzano in una giornata primaverile: un po’ di ombra.

Immancabili le persone a bordo strada che dal primo chilometro, quasi come si fossero messe d’accordo ti urlano “dai che ormai siete arrivati”. Non so voi, ma dopo il primo metro i successivi 21096  li do per scontati, non esiste che si molli!

Alleghiamo come di consueto alcune foto di gruppo e la classica del Running Team Mestre.

 

 

Fabio Aidone

Brium – Sconto promozionale 25%

Tag

,

Il nostro sponsor Brium Integratori offre ai tesserati Running Team Mestre uno sconto Pasquale del 25% per l’acquisto dei suoi prodotti.

17492744_605993869590665_7212563137662576756_o.jpg

Vi ricordiamo che potete acquistare gli integratori Brium online al sito www.brium.it utilizzando il codice sconto: pasqua. La promozione è valida fino alla mezzanotte dell’8 aprile per cui affrettatevi!

Vi suggeriamo inoltre di consultare il sito per conoscere tutte le caratteristiche degli integratori alimentari prodotti da Brium ma anche la sezione relativa al blog dove potrete trovare interessanti curiosità da leggere.

15 Aprile 2018 – Vivicittà – Mestre

Tag

, , ,

Segnaliamo a tutti gli atleti del Running Team Mestre la manifestazione Vivicittà – Mestre 2018 organizzata da Venezia UISP. La corsa podistica di 6 o 12 km si terrà domenica 15 aprile e partirà anche quest’anno da Forte Marghera alle ore 9.30.26758132_1657183964349557_3461369925579736217_o

Importante è il messaggio ambientale/solidale che vuole essere trasmesso. Gli organizzatori infatti, in collaborazione con il Servizio Forestale della Regione Area Est, si stanno muovendo per la piantumazione di alberi nell’area del Forte per bilanciare la produzione di CO2 dei partecipanti…

Più saremo e più piante verranno piantumate!

Ricordiamo che le iscrizioni potranno essere fatte presso:
Essetresport, a Mestre in via Ca’ Rossa 48
Brema Sport, a Martellago in via Castellana 14

Tutti i dettagli della manifestazione li trovate a QUESTO LINK.

15a TREVISO MARATHON

Ormai ci rubano il lavoro, una persona fa la fatica di trovare un bel posto dove appostarsi a far foto per scrivere delle sue emozioni a vedere gli altri far fatica e all’improvviso arriva un Runner che non solo la corre nelle stesso tempo che io trovo parcheggio, ma la descrive con sentimento.
OK Stefano, farai tutto tu!!!!
Naturalmente non è il solo nostro atleta che ha corso, ecco i risultati della nostra squadra.

treviso

15a TREVISO MARATHON

Quale migliore occasione della prima domenica di primavera per fare la prima gara senza fango del 2018??
Ed eccoci alla rinnovata Maratona di Treviso, nuovo percorso, nuova partenza, nuovo arrivo. Nuova.
Dopo una preparazione fatta di manciate di allenamenti programmati secondo il rigido criterio scientifico denominato “Bah, vediamo cosa succede”, affrontiamo anche questa belli ottimisti.
In fondo basta essere convinti.
Oggi voglio migliorare il personale. Hai fatto i “lunghi”? Si: un trail da 53 chilometri. Ah, ok, allora apposto!!
Tattica prevista: partiamo ad una buona andatura ma senza esagerare, poi “qualche santo sirà” (cit. mia nonna).
Ma certe idee sono fatte per essere cambiate: tempo pochi minuti e mi rendo conto che le gambe vanno troppo bene per non lasciarle andare. E allora via, cambiamo prospettiva. Male che vada scoppio, cosa vuoi che sia.
Passo alla mezza maratona con un tempo in linea per andare sotto le 3 ore. Ma so benissimo che non sono allenato per andare sotto le 3 ore. Faccio un po’ di chilometri assieme ad un ragazzo che ha proprio quell’obiettivo. Ed io vorrei dirgli che non deve certo seguire me perché non riuscirò mai a tenere quell’andatura fino in fondo. Ma alla fine non c’è bisogno: neanche lui ci riesce e si stacca. Troppo ottimismo.
In questo momento mi sento un bambino: curioso ed incosciente. Sono curioso di vedere contro che muro andrò a sbattere.
Comincio a rallentare leggermente e ad allungare i ristori, poi riprendo bene fino al trentacinquesimo chilometro, quando compare il classico dolore al fianco trevigiano (il dolore al fianco è una tradizione delle mie maratone di Treviso). Ad un certo punto i respiri più profondi diventano modeste stilettate. Ma, come direbbe il conte Uguccione, “il dolore è solo nella vostra testa bacata”.
Smetto di guardare il cronometro e vado totalmente a sensazione. In certi momenti compare anche quella vaga sensazione di morte imminente. Il dolore sarà anche nella mia testa, ma, per esperienze pregresse, so che il collasso improvviso potrebbe essere nel mio fisico.
Decido quindi di fermarmi anche al ristoro del quarantesimo (la mia religione non me lo permetterebbe…): magari quel po’ di sali minerali possono fare la differenza tra un finale fatto correndo ed uno strisciando sui gomiti.
Poi succede una cosa spiegabile solo con l’intervento di un’entità soprannaturale a me sconosciuta: all’ultimo chilometro allungo il passo e lo faccio in 4 minuti e 3 secondi. A saperlo prima facevo finta che fosse l’ultimo anche il 35esimo!!!
Morale della favola: Forza della Disperazione batte Sofferenza 3 a 0.
Alla fine: 3 ore 1 minuto e 35 secondi, record personale migliorato di quasi sette minuti.
Nel mio piccolo, soddisfazione grandissima.
E poi adesso posso pure vantarmi del ventisettesimo posto di categoria al Campionato Italiano Master 😂😂😂🤣
Grazie a tutti del supporto: io mi sono giocato i polpacci, ma voi mi avete dato l’entusiasmo 😉

Stefano Mercurio.

alleghiamo il link alle foto scattate al 26esimo km
https://www.facebook.com/pg/runningteammestre/photos/?tab=album&album_id=321600245032955

18/03/2018 – Eroica 15-18 Marathon & Maratonina della Vittoria

Tag

, , ,

Domenica si è corsa la 5.a edizione della Maratonina della Vittoria. I partecipanti alla mezza maratona Fidal sono stati circa 1000, la partenza è avvenuta alle ore 09,45 dal centro di Vittorio Veneto (TV) da Viale della Vittoria con arrivo a Piazza del Popolo.

Il Running Team Mestre si è presentato alla partenza forte di ben 22 atleti. Ecco i loro tempi dalla classifica TDS.

marotonina della vittoria

Ecco alcuni scatti inviati direttamente da Vittorio Veneto dai nostri compagni di squadra.

 

Contemporaneamente alla Maratonina si è svolta anche la Eroica 15-18, gara UISP su strada a carattere NAZIONALE, sulla distanza di 42,195 km.

 

A partecipare alla impegnativa gara chi se non lui? Domenico Masiero si sgranchisce le gambe con la solita maratona domenicale 🙂

Domenico chiude i 42 km in 4 ore e 3 minuti. Come sempre monumentale! eroica

Giuseppe Corigliano

11/03/2018 – Soldamare Trail 2018

Tag

, ,

Ieri, 11 marzo, si è corso il Soldamare Trail 2018, gara che si disputa nel territorio del Comune di Molvena (VI). A raccontarci la sua performance ci ha pensato direttamente il nostro Stefano Mercurio, sempre più amante di questo tipo di percorsi.

 

Da Wikipedia: “Il trail running è una specialità della corsa a piedi che si svolge in ambiente naturale, generalmente su sentieri, non importa se in montagna, bosco, pianura o collina, con tratti pavimentati o di asfalto limitati che in ogni caso non devono eccedere il 20% del totale”. 
Peccato solo che questa definizione non specifichi un dettaglio: l’ambiente naturale deve essere fo**utamente fangoso.
E deve anche piovere, maledizione. Se possibile, a carriolate.
O mi state dicendo che due trail su due non sono un campione statistico significativo??
Se non altro, questa volta il percorso è di una trentina di chilometri più corto e ce la caviamo con quattro ore di anticipo rispetto alla precedente gara.
Apprezziamo inoltre la gentilezza organizzativa di non disporre fitti rovi attorno alle interminabili vasche di fango.
Certo, ogni tanto compaiono simpatiche trappole, tipo spinosissimi rami di Robinia pseudoacacia nel momento in cui sarebbero utili per tirarsi fuori dalle sabbie mobili. Ma, in quel caso, è preferibile procedere a quattro zampe: meglio le mani sporche che bucate.
Nel finale barlumi di affascinante strada asfaltata ingannano l’incauto atleta, che pensa sia prossima la luce in fondo al tunnel.
Prima di tornare a giocare con il limo.
Da notare a due chilometri dalla fine l’unico cartello “Discesa pericolosa”. Grazie ma… quelle prima cos’erano?? Pedonabili per famiglie??
Vista l’istigazione all’invocazione divina suscitata da vari passaggi, ritengo che l’idea della parrocchia di Molvena di sponsorizzare la gara sia stata quantomeno azzardata.
Sinteticamente: 21 chilometri, dislivello ufficiale 750 metri, non ufficiale 950 metri, 10% asfalto, 148% fango, 2 ore e 9 minuti, quinto posto femminile… 😂😂😂🤣
Ma, in fondo in fondo… una bella esperienza!!

Stefano Mercurio

 

Complimenti a Stefano per l’ottimo tempo e grazie per averci resi partecipi delle sue emozioni in gara 😉

11/03/2018 – Maratonina di Brugnera

Tag

, , , ,

Si è svolta ieri la 19.a edizione della Maratonina Comune di Brugnera (PN) inserita nel calendario FIDAL.

mar2018

La gara, disputata interamente sotto la pioggia si è svolta lungo un percorso ad anello da percorrere per 3 volte. A difendere i nostri colori Filippo Dabalà che ha chiuso la Maratonina in 1:22:04 con un passo medio di 3’54” al km! Il tempo è valso a Filippo il 31.mo tempo assoluto e quarto di categoria.

29101299_10215867829758855_7042394021795739096_n

29025718_10215867829678853_3949552557186077950_n

 

Giuseppe Corigliano

11/03/2018 – Cagliari SoloWomenRun

Tag

, ,

Oltre 7mila donne al via, oggi, per la quarta edizione della Cagliari SoloWomenRun, l’evento sportivo più attivamente partecipato di tutta la Sardegna.

Un fiume di magliette nere e rosa ha colorato il centro cittadino, con migliaia di amiche, colleghe, rappresentanti di associazioni, enti pubblici e privati, e ancora mamme, nonne, bimbe nel marsupio o nel passeggino, per una grande festa delle donne che ha segnato un vero e proprio record.

A rappresentare il Running Team Mestre la nostra atleta Simonetta Concu che ha tagliato il traguardo della 10 km competitiva con il tempo di 55’10”.

Brava Simonetta e grazie per la foto inviataci da Cagliari!

WhatsApp Image 2018-03-11 at 14.25.33

 

Giuseppe Corigliano

18/02/2018 – Giulietta & Romeo Half Marathon

Tag

, , ,

medaglia_rtm

Siamo sempre felici quando i nostri atleti scrivono personalmente i post sulle gare, non perché siamo pigri (o forse si), ma perché l’emozione che traspare dalle loro parole ha una forza indescrivibile.

Ringraziamo quindi Stefano Ciancio e godiamoci le sue parole:

50 tondi tondi. E’ con questa nutrita truppa di atlete e atleti che il Running Team Mestre si è presentato domenica scorsa a Verona per partecipare all’11° Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon ed inaugurare nel migliore dei modi la stagione 2018. La gara infatti è la prima di quelle previste dai calendari gare relativi sia al Campionato Sociale che al Grand Prix RTM.

Una presenza di gruppo importante all’interno di una competizione di assoluto rilievo (una Gold, secondo la classificazione FIDAL) che ha visto 5.432 partecipanti tagliare il traguardo di Piazza Brà, in un emozionante pelle a pelle finale con la suggestiva Arena scaligera. Giornata fredda e ventosa quella di domenica: ma l’atmosfera del dopo gara che si è respirata nella squadra, tra pizze, brindisi, risate e foto di gruppo, era di quelle calde e piene di soddisfazione.

Soddisfazione espressa in primo luogo dal presidente Stefano Uccelli e dal ‘Vice’ Stefano Bevilacqua che hanno messo in evidenza una prova di gruppo orgogliosa, portata a termine con il massimo impegno da parte di tutti. Il tutto, con l’auspicio di considerare Verona come il punto di partenza per una crescita ulteriore della squadra e per un miglioramento costante dei singoli atleti.

Insomma, se la citazione shakespeariana riportata sulla medaglia della Giulietta&Romeo Half Marathon è “Non c’è mondo fuori dalle mura di Verona”, si può ben dire che il RTM esce da Verona determinato nel consolidare la propria realtà nel panorama podistico.

Per quanto riguarda i risultati dei nostri portacolori, ottima la prestazione di Filippo Dabalà che con il tempo ufficiale di 01:20:03 si è classificato al 116mo posto assoluto, seguito da Andrea Stefenello che grazie al suo 01:21:49 ha conquistato la 158ma posizione, e da Francesco D’Angelo autore di un tempo finale di 01:24:16 che gli è valso il 273mo posto nella graduatoria generale.
Tra le donne il ‘podio’ RTM vede sul gradino più alto Anna Dall’Acqua con 01:51:36, incalzata a ruota da Monica Menon (01:51:50). La terza piazza di questa classifica sociale in rosa è invece per Leonilde Scattolin (01:56:25).

Classifiche a parte, merita particolare attenzione la presenza in gran forze del gruppo Fitwalking, presente a Verona con un numero di camminatrici (per la stragrande maggioranza) e camminatori che hanno sfiorato le 20 unità. Segno evidente di una disciplina che grazie a Running Team Mestre e ai suoi istruttori sta avendo nel territorio veneziano uno sviluppo sia in termini di adesioni che dal punto di vista tecnico. Non è un caso se molti di questi atleti della camminata riescono a lasciarsi alle spalle non pochi runners, come è successo domenica scorsa.

Infine, sempre legata al Fitwalking, una piccola testimonianza personale, da parte di chi ha scritto questo piccolo resoconto sportivo. Per me Verona ha segnato la mia prima mezza maratona. E’ stato un traguardo conquistato al termine di 7 mesi di risalita, dopo che per troppo tempo avevo abbandonato il mio corpo al disordine, con conseguenze fisiche più che preoccupanti (un edema alla retina, 200 di pressione, un pacchetto di sigarette al giorno e 110 chili di peso). Per 21 chilometri mi sono portato sulle spalle la mia storia personale ed è come se l’avessi scaricata oltre quel traguardo, conquistato con un tempo personale che anche se non passerà alla storia dello sport, segna appunto il tempo di una mia rinascita. Dopo il traguardo, ad aspettarmi c’era una ragazzina. Mi ha appeso la medaglia al collo. E io ho risposto grazie, con la voce strozzata.

Lo sport è anche, forse soprattutto, questo: una grande metafora della vita.

A Verona è cominciata una nuova stagione. In tutti i sensi.

Stefano Ciancio

 

PER DOVER DI CRONACA alleghiamo la classifica, ripetendo che era una delle 7 gare valide per il Gran Prix 2018 RTM.

 Forza ragazzi!!!

risultati verona

Tutte le foto scattate nel corso della gara le abbiamo infine raccolte nella nostra pagina Facebook. Le trovate a QUESTO LINK.

18/02/2018 – AIM Energy Trail

Si è corso domenica 18 febbraio l’AIM Energy Trail, gara con partenza e arrivo da Malo (VI). Il trail prevede un percorso di 53 km con ben 2300 m di dislivello positivo. Alla partenza per il Running Team Mestre i nostri Stefano Mercurio Francesco Stefani.

Stefano ha chiuso la gara in 6 ore 16 minuti classificandosi 96.mo assoluto, Francesco ha tagliato il traguardo dopo 8 ore e 15 minuti. Dopo aver chiesto il permesso a Stefano, vi riportiamo il racconto di questo trail postato da lui sul proprio profilo Facebook.

Domenica di febbraio. Piove e tira vento. Quale migliore occasione per una passeggiatina in montagna?
Giusto due (milioni di) passi. Per sentieri. In mezzo al fango. Vagonate di fango. In ogniddove.
Ma è proprio quando il gioco si fa duro che i duri capiscono che non è il caso.
Piove a momenti ed a scrosci e tira vento a tratti.
Nonostante questo sono 449 i personaggi discutibili che prendono il via per la terza edizione dell’AIM Energy Trail, con partenza ed arrivo a Malo.
53 comodi chilometri. 2300 gaudiosi metri di dislivello. E fango, tanto fango (ma forse questo l’ho già fatto presente…)
Si parte in compagnia con Marco e Francesca. Ognuno ha i suoi obiettivi: c’è chi lotta per la classifica, chi fa un “lungo” e chi scopre cose nuove.
Proseguo con Marco per parecchi chilometri, sfruttando la sua esperienza.
Dopo il chilometro 25 ed una salita assassina, un addetto dell’organizzazione ci dice “Attenti, questo sentiero è un po’ cattivo”.
Come dire che l’uragano Sandy era “un po’ umido”.
Diciamo che forse nel pattinaggio su ghiaccio me la cavo meglio che sul fango, ma faccio quello che posso, pur rimanendo indietro.
Ad un certo punto però scivolo. E cado nei rovi. Contraendo un utile muscolo della coscia (può sempre servire, la coscia, nel trail running).
Mi sembra di essere Willy il Coyote. Un po’ scombussolato mi rialzo. La salita successiva è tutto uno scivolare. Mi passa una ragazza con i bastoncini: vorrei dirle di prestarmeli un attimo altrimenti potrei rimanere lì per sempre.
Ma alla fine ce la faccio.
Procedo a rilento. Freddo, fastidio al bicipite femorale, paura del fango. Mi viene il dubbio di dover fare metà gara camminando (ovviamente il ritiro non è contemplato).
Dopo un po’ di chilometri trovo un ristoro abusivo a birra. Mi ricordo del mio titolo di Campione in carica di podismo alcolico. Bevo la birra. Un po’ alla volta mi sto riprendendo. Al successivo ristoro ufficiale prendo un’arancia e due bicchieri di una nota bevanda americana che ha contribuito a rendere sovrappeso generazioni di giovani. E riparto provando a tornare a correre pure in salita.
E, incredibilmente, vado. Non so se sia stata la birra, l’arancia o la dubbia bevanda, ma me ne frego: sono tornato. E vado sia in salita che in discesa. Voglio la rivincita sulla miscela terra/acqua, accidenti!!
A circa 10 dalla fine ritrovo Marco. E si va assieme fino alla fine. Inzuppati ed infangati fino ai capelli (notare la simpatica battuta…) dopo 6 ore e 16 minuti di gara ma, in fondo, soddisfatti!!
Considerando che, nel frattempo, Francesca ha VINTO la gara… Missione compiuta, perbacco!!
E poi tra i discutibili 449 ho ritrovato Francesco, Stefano e Giordano…
Giornata umida ma bella, Grazie ragazzi!!

28336132_591491347867629_691474214103567917_o

Grazie a Stefano per il suo racconto e tanti complimenti per la sua impresa portata a termine insieme all’amico Francesco!

Ricordiamo a tutti che pubblichiamo con piacere i vostri racconti delle gare sul nostro sito. Basta inviarcele via mail a runningteammestre@gmail.com 😉

 

Giuseppe Corigliano